flyphoto.it logo

B come Book- Elliott Erwitt Family

Buongiorno e Buona Pasqua in ritardo!
Pensavate che questa settimana causa festività non arrivasse la mia ruBrica eh??!?
E niente invece...vi tocca sorBirvela pure oggi con un liBro fantastico che mi è stato regalato per Natale e che vi consiglio fortemente: Elliott Erwitt.Family!
PuBBlicato a seguito della mostra omonima esposta al Mudec Photo Milano in esso si esplora a tutto tondo il significato poliedrico del termine "famiglia" attraverso delle fotografie raccolte dal maestro nel corso della sua lunga carriera.
Il suo sguardo romantico e ironico, sempre attento a catturare dettagli e situazioni lo ha reso uno dei massimi narratori dei rapporti umani e quindi di conseguenza anche del più piccolo nucleo di comunità che è la famiglia.
Già nel 1955 si intuisce la potenza del messaggio di Erwitt: Edward Steichen uno dei fondatori della "straight photography" nonché direttore del settore fotografia del MOMA firma una delle mostre più interessanti di tutti i tempi, The Family of Man.
In essa si raccontava con circa 500 foto provenienti da 68 paesi diversi il complesso universo della famiglia appunto: tra i fotografi esserci con una sola foto era già segno di grande riconoscimento.
Il giovane 27 enne Erwitt vi partecipò con Ben 4 immagini una delle quale diventerà a lungo anche la copertina della mostra stessa.
Un modo per dire...signore e signori questo è Elliott Erwitt.
Questo liBro è un piccolo spaccato di storie umane raccolte da Erwitt stesso e che contiene fotografie provenienti da diversi contesti, paesi ed epoche: dalle foto delle sue famiglie( -e-, si, ha avuto 4 mogli xxx figli e xxxxxxxx nipoti) ai lavori commissionati del calendario Lavazza, dal lavoro sulla Mony Life Insurance in cui ritraeva per la compagnia assicuratrice alcuni clienti nell'amBito della loro attività lavorativa fino a "Felix Gladys e Rover" in cui sono i cani a rubare la scena.
I cani, già, marchio di faBBrica del lavoro di Erwitt che li usa come metafora ironica della condizione umana e che hanno reso celebri molti scatti dell'autore.
In tutto questo susseguirsi di fotografie troviamo però un grande assente: il giudizio morale.
L'autore infatti ci racconta tanti tipi di famiglie senza mai farci il predicozzo su quelle che sono giuste e quelle che sono sbagliate come farebbe il più classico dei Benpensanti ma semplicemente portandoci in molte realtà con uno stile potente e leggero allo stesso tempo che lo ha reso uno degli autori più amati di sempre.
Un libro consigliatissimo specialmente ai fotografi di famiglia o di matrimonio in quanto ci invita ad uscire dai canoni dettati dall'estetica contemporanea su queste due tematiche.
Per intenderci non troviamo fotografie con le mani sul pancione.
Potete acquistarlo presso La LiBreria Grande ad un Buon prezzo davvero!

Questa settimana voglio poi consigliarvi un interessante workshop di Ulilearn di Piero Percoco in cui si parlerà di narrazione del quotidiano attraverso lo smartphone, strumento oramai fondamentale per lo storyteller di oggi.
A lunedì prossimo, come sempre con un liBro!

IMG_3203.jpgIMG_3204.jpgIMG_3209.jpgIMG_3205.jpgIMG_3206.jpg

search
pages
Link
https://www.flyphoto.it/b_log-d

Share link on
CLOSE
loading