flyphoto.it logo

B come Book- Only Human Martin Parr

IMG_9731.jpgIMG_9732.jpg

Buongiorno e Buon lunedì a tutti, come sempre con un liBro!
Una delle domande che mi fanno più frequentemente è : "Chi è il tuo fotografo preferito?".
Dopo aver alzato gli occhi al cielo generalmente mi accorgo che non so realmente rispondere a questo, perché sono stato influenzato ed apprezzo il lavoro di molti, ma tra questi sicuramente c’è Martin Parr, un mostro sacro che adoro.
Il liBro di cui voglio parlarvi oggi ,Only Human, riunisce gli scatti più importanti e noti del fotografo Britannico più celebre e amato ed è nato da una mostra presente in questo momento a Londra, la più ampia mai esposta in precedenza dal Parr.
Le fotografie sono imperniate sulle aBitudini,le attitudini, i costumi , i colori e i comportamenti più o meno Bizzarri di persone provenienti da ogni angolo del pianeta, ma con un’attenzione particolare alle ironiche e irriverenti osservazioni sul concetto di Britishness.
Dopo avervi parlato in passato del liBro forse che apprezzo più, The Last Resort, vi consiglio vivamente di acquistare questo volume.
Troverete tutti i marchi di faBBrica del fotografo e tutta la sua ironia tagliente , il tutto molto attualizzato in quanto tra gli argomenti presenti si parla anche di "Gran Bretagna al tempo della Brexit" e "The estaBlishment".
Da segnalare anche all’inizio del liBro i fantastici autoritratti di Parr, un misto tra ironia e trash veramente da 10 e lode.
Due saggi del curatore Phillip Prodger accompagnano il lavoro, con un'introduzione di Grayson Perry e testi taglienti dei fotografi Schimid e Singh.
Cosa aspettate ancora? Questo è il link per l’acquisto amazon oppure come sempre andate in libreria che è meglio( cit.puffo Quattrocchi)
Se sentimo!!!!

- - -

date: 13-05-2019 08:49

tags: BcomeBook, blog fotografia, libri fotografici, fabio magara, martin parr, only human,

url: permalink

B come Book- La Guerra, una storia siciliana Tony Gentile

IMG_9491.jpgIMG_9493.jpg

Buongiorno a tutti e Buon lunedì, come sempre con un liBro!
Oggi vi parlerò di uno straordinario volume che ho recentemente acquistato ovvero La guerra, una storia siciliana di Tony Gentile con un racconto di Davide Enia.
Un liBro che mi ha veramente appassionato, colpito e che mi ha lasciato tante sensazioni nel cuore e nella testa.
Ci sono periodi nella vita che faticherai a scordare anche se vissuti da BamBino: è questo il caso dei primi anni 90 quando la guerra di mafia in Sicilia raggiunse il suo apice.
Avevo solo 11 anni quando il giudice Falcone e, a distanza di poco tempo, il Giudice Borsellino persero la vita in due tragici attentati.
Ricordo perfettamente il clima che si respirava in Italia in quel momento, i funerali, le dirette tv, i racconti dei miei genitori sull'accaduto e una domanda che mi frullava sempre in testa: Perchè?
Crescendo e coltivando la mia grande passione per la storia moderna ho letto molto su quel periodo, forse cruciale per questo paese come mai e culminato forse nell'ennesima occasione persa per cambiare veramente le cose.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
E così è stato.
Tra tutti i liBri che ho letto sull'argomento questo è uno dei pochi che ti fa sentire dentro quel periodo.
La forza straordinaria delle fotografie di Tony Gentile e la sequenza scelta, associata con un racconto Bellissimo di Davide Enia mi fa tornare a quando ero BimBo e vedevo certe immagini dalla televisione e nello stesso tempo mi fa sentire immerso nella Sicilia di quei anni, nelle sue strade, nei suoi colori, sapori, linguaggi e contrasti.
Un fantastico documento che vi consiglio vivamente in cui troverete tutti i protagonisti di quella stagione in fotografie divenute ormai iconiche ed eterne.
Compratelo in liBreria poichè su Amazon è reperibile difficilmente se non in lingua inglese, NON VE NE PENTIRETE.
Ciao Beddi!

B come Book- Il fotografo equilibrista, Sara Munari

Buongiorno a tutti e Buon lunedì!
Grato per i tanti auguri ricevuti per il mio 28 esimo compleanno(ops, va Beh) e pronto per le tradizionali mangiate della settimana di pasqua oggi vi voglio parlare di un liBro a cui sono molto legato e che da poco mi sono riletto per la terza o quarta volta.
Sto parlando de " Il fotografo equilibrista, manuale di acroBazie per COMUNICARE con le immagini" di Sara Munari.
Ho incontrato recentemente Sara e quindi con grande piacere parlo di lei oggi!
Da cosa partiamo?
Partiamo dal fatto che ogni giorno veniamo invasi da milioni di immagini: faceBook, instagram, pinterest, siti, giornali, tv...insomma ovunque.
Tutti si sentono fotografi ( anzi PH.) e tutti ci inondano di gattini, tramonti, selfie, foto di gente che cammina, nudi più o meno artistici e chi più ne ha più ne metta.
Ma QUANTI RIESCONO A COMUNICARE CON LE IMMAGINI?
La fotografia è una forma di comunicazione infatti: come dice il mio amico Ferrillo( che sta nel libro pure come studente) puoi scrivere a qualcuno che sei al Bar o puoi mandargli una foto di te al Bar( se la mandi a tua moglie fa attenzione ad inquadrare Bene).
Il senso è lo stesso.
Quante immagini che vediamo ogni giorno sono però fotografie? E quante solo mero esercizio stilistico o pura meeee....(si insomma)?
Ecco allora che nel liBro Sara ci da degli utili consigli su come imparare a comunicare con le immagini, parlando della "grammatica" ,di come imparare a gestire lo spazio nell'inquadratura e di come migliorare i nostri scatti cercando di comunicare qualcosa con essi.
Il tutto con molti esempi e con un linguaggio scorrevole e divertente.
Anche questo liBro, come quello della settimana scorsa è indicato per i tirchiacci che non vogliono cacciare i soldi visto che costa poco più di una decina di euro come vedete.
Compratelo in liBreria se potete!!!!
Buona Pasqua a tutti, non fate impazzì i trigliceridi.

IMG_8280.jpgIMG_8281.jpgIMG_8282.jpg

B come Book- The Last Resort,Martin Parr

51rXYsaRiuL._SY441_BO1_204_203_200_.jpg

Buongiorno a tutti e Buon lunedì!
Qualche giorno fa scrivevo che l’ironia è l’arma più feroce che abbiamo per esprimere un concetto.
L’autore di cui parleremo oggi, Martin Parr,fa dell’ironia un proprio punto cardine ed il liBro che vi suggerisco, The Last Resort ne è emblema.
Parr è forse il più famoso fotografo e fotoreporter del Regno Unito e i suoi scatti iconici raccontano la "Bulimia" dei nostri tempi, attraverso un linguaggio kitsch e paradossale.
Le sue fotografie a primo acchito Banali e superficiali sono in realtà una critica feroce al consumismo, alle tradizioni e ai costumi dei nostri tempi.. sanno di multisale cinematografiche e pop corn, di caramelle gommose e zucchero filato perchè raccontano gli eccessi della società moderna e vanno attentamente osservate e comprese perché a volte è il dettaglio ciò che strappa il sorriso amaro.
The Last Resort è un ironico e iconico reportage condotto dal fotografo inglese sulle spiagge di Brighton nella metà degli anni 80.
La prima puBBlicazione del volume risale al 1986.
È un liBro senza fronzoli.. la fotografia è un linguaggio è l’autore prende alla lettera questo.
Prende la foto e sBam! te la mette la,senza commenti o altro genere di prose.
A proposito.. ma coloro che raccontano una foto con poemi di spiegazioni che proBlemi hanno!?
Forse non sanno comunicare aBBastanza.
Non ho mai amato chi ai concerti anziché cantare faceva comizi..figuriamoci chi fa fotografia e scrive quanto Manzoni per una foto.
Per questo amo Martin Parr.
Vi linko come sempre per l'acquisto!
Buona lettura!!!

B come Book- Robert Capa, La collezione completa

06-08-2018 09:33

tags: bcomebook, libri fotografici, robertcapa, fotografia,

url: permalink

Buongiorno e Buon lunedì a tutti!
Oggi la puntata di B come Book è dedicata al grande Robert Capa , uno dei più grandi fotografi del XX secolo , membro fondatore dell’agenzia fotografica Magnum e forse il più famoso fotoreporter di guerra di sempre.
In soli 22 anni di carriera dal 1932 al 1954 Capa ha realizzato circa 70.000 negativi, incredibile testimonianza di un’epoca di straordinaria importanza storica e caratterizzata da alcuni degli eventi più drammatici e sanguinosi della storia.
In questo testo,"Robert Capa-La collezione completa" ed.Phaidon , sono contenute ben 937 fotografie in ordine cronologico accompagnate da commenti e didascalie informative a cura del fratello Cornell Capa e del biografo Richard Whelan che insieme hanno scrupolosamente esaminato centinaia di provini.
L’opera che ne viene fuori rappresenta una panoramica completa ed approfondita dei capolavori di Capa: dalla Spagna della guerra civile ,allo sbarco alleato in Sicilia e Omaha Beach ,al secondo dopoguerra con servizi dedicati ad artisti come Picasso o stelle del cinema ,fino all’ultimo conflitto in Indocina realizzato pochi attimi prima di morire.
Un libro che non può mancare per chi ama la fotografia e che in copertina presenta la famosissima foto dello sbarco in Normandia degli alleati.
Foto che per gli smanettoni/frequentatori dei gruppi fotografici facebook oggi sarebbe da cestinare perchè fuori fuoco.
Ma il cui racconto va molto al di la della sua nitidezza.
Vi linko come sempre per l'acquisto!
Buona lettura e buona settimana!

IMG_0713.jpg

search
pages
Share
Link
https://www.flyphoto.it/b_log-d
CLOSE
loading